Il 18 marzo del 1981 debuttava “Quark” la rubrica scientifica ideata e condotta da Piero Angela, trasmessa settimanalmente. Con le trasmissioni successive da essa derivate, rappresenta la trasmissione scientifica più longeva e di maggior successo della Tv italiana

Quark è stata una rubrica scientifica ideata e condotta da Piero Angela, trasmessa settimanalmente a partire da mercoledì 18 marzo 1981 fino a mercoledì 14 settembre 1994 in seconda serata su Rai 1Quark, con le trasmissioni successive da essa derivate, rappresenta la trasmissione scientifica più longeva e di maggior successo della tv italiana. I 35 anni del programma sono ricordati il 30 marzo 2016 a Parliamone su Rai Premium con Maurizio Costanzo che ha intervistato Piero Angela. Il programma proponeva dei “viaggi nel mondo della scienza”, costituiti da documentari e animazioni presentati con chiarezza e semplicità, con l’obiettivo di portare la scienza e la tecnologia alla portata di tutti. L’intenzione, dichiarata dal conduttore, era quella di “puntare alla più alta soglia dei contenuti con la più semplice soglia del linguaggio. È in quel varco che possono entrare pubblici numerosi e diversi.”Come spiegato da Piero Angela nella prima puntata del programma, il titolo riprende il nome di una particella fondamentale della materia:

«Il titolo Quark è un po’ curioso e lo abbiamo preso a prestito dalla fisica, dove molti studi sono in corso su certe ipotetiche particelle subnucleari chiamate appunto quarks, che sarebbero i più piccoli mattoni della materia finora conosciuti. È quindi un po’ un andare dentro le cose.»
(Piero Angela, 1981[)

In onda per 18 settimane con tematiche di carattere scientifico, la prima edizione della trasmissione si concludeva con una serie di quattro puntate speciali estive chiamate Quark Speciale e dedicate alle “scoperte ed esplorazioni sul pianeta Terra”. In queste trasmissioni venivano proposti quattro documentari naturalistici prodotti dalla National Geographic e dalla Nova di Boston: Gorilla (12 agosto 1981), Il luogo dell’acqua secca (19 agosto 1981), L’asteroide e il dinosauro (26 agosto 1981) e L’anno dello gnu (2 settembre 1981). Nel 1983 viene prodotta una nuova edizione di Quark, andata in onda sempre in seconda serata. Il ciclo estivo di Quark Speciale proponeva questi sette documentari: 1. Le vide del cielo. Il volo degli uccelli e degli aerei (BBC); 2. Nascere nella foresta di Colin Willock (Anglia); 3. Le isole dei pinguini di Colin Willock (Anglia); 4. Salviamo il panda di Miriam Birch (Nation Geographic Society e WQED); 5. Safari in mongolfiera di Alan Root (Anglia); 6. Castelli d’argilla di Alan Root (Anglia); 7. Guida all’Apocalisse di Nick Jackson (BBC). La voce narrante dei documentari del programma è stata, fino al 2008, quella di Claudio Capone, stroncato da un malore in quell’anno. Il sostituto è stato trovato in Dario Oppido.

Sigla

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.