Trema la terra in Calabria, tre scosse di terremoto tra Rende e Cosenza la più forte di magnitudo 4.4 , gente in strada e merce caduta da scaffali nei supermercati

Una scossa di terremoto, di magnitudo 4.4, è stata registrata alle 17.02 tra Rende e Cosenza. La scossa è stata avvertita dalla popolazione. Al momento non vengono segnalati danni gravi. L’epicentro del terremoto é stato localizzato a Rende, a dieci chilometri di profondità. Molte persone, che si trovavano in casa o in esercizi commerciali, si sono precipitate in strada per la paura di altre scosse. In alcuni supermercati la merce esposta é caduta dagli scaffali. “A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Cosenza alle ore 17:02 con magnitudo ML 4.4, sono in corso le verifiche su eventuali danni a persone o cose da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile”. Lo comunica il Dipartimento in una nota. “L’evento sismico – con epicentro localizzato tra i comuni di Rende, Castrolibero e Marano Marchesato, in provincia di Cosenza – risulta avvertito dalla popolazione”. “Confermo una scossa di magnitudo 4.4 che non ha avuto danni per fortuna, e quindi non ci sono state segnalate criticita’ di alcun tipo”. Lo ha detto il capo del dipartimento di Protezione Civile e commissario per l’emergenza Coronavirus, Angelo Borrelli, in conferenza stampa. 

 Dopo le prime due scosse di terremoto, una in mare e una nell’entroterra, nei pressi di Rende (Cosenza), c’e’ stata una terza scossa alle 17,25, ancora una volta in mare e di fronte alle coste del tirreno cosentino, di magnitudo 2.8. I vigili del fuoco sono in azione in diversi centri della provincia per mettere in sicurezza soprattutto vecchie abitazioni, che hanno subito delle lesioni e i cui proprietari sono preoccupati. Lievi danni in alcuni supermercati, per la caduta di scaffali con merce esposta. Ma non c’e’ nessun danno grave segnalato al momento. Anche il 118 e’ in allarme, a causa di persone che hanno accusato malori. Ricordiamo che da settimane, sul litorale jonico calabrese e nella zona della presila catanzarese, vengono registrati copiosi sciami sismici.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.