“Mantenere la scorta al capitano Ultimo”: arriva lo stop alla pronuncia del Tar che aveva sospeso la protezione a Sergio De Caprio

Il Consiglio di Stato ha sospeso l’esecutività della pronuncia del Tar che revocava la scorta a Sergio De Caprio, considerato che “deve essere garantito” un livello di protezione per il ‘Capitano Ultimo’ che arrestò Totò Riina. La terza sezione del Consiglio di Stato sospende quindi “l’esecutività degli atti impugnati in primo grado e di conseguenza dispone che il dispositivo di protezione revocato sia mantenuto – o ripristinato – fino alla discussione cautelare collegiale, sede nella quale saranno presi i provvedimenti che il Collegio riterrà di adottare all’esito della discussione tra le parti”, “fissando per la discussione la Camera di Consiglio del 20 febbraio 2020“.

Una pagina davvero triste per l’Italia, dove chi assieme ad una squadra di altissimo livello, rischiando la vita (ancora oggi), ha servito il proprio Paese in nome dei principi di libertà, giustizia e altissima fedeltà.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.