Locri, accoltella 14 volte la convivente, arrestato dai carabinieri. La donna è grave ma non in pericolo di vita

Ha accoltellato 14 volte la compagna con la quale era andato a convivere giusto ieri mattina ed è stato arrestato poche ore dopo dai carabinieri. E’ accaduto a Locri. La donna, una 27enne di origine cubana, è ricoverata nell’ospedale di Reggio Calabria con ferite al torace e all’addome. E’ grave ma non è in pericolo di vita. L’autore, Giancarlo Martelli, di 18 anni, è stato trovato nascosto in una intercapedine del sottotetto dell’abitazione, con i vestiti ancora intrisi di sangue. I carabinieri della Compagnia di Locri sono intervenuti la notte scorsa in via Foggia trovando, sul pianerottolo antistante un appartamento all’ultimo piano, la ragazza con numerose ferite da taglio, colpita con almeno 14 fendenti che hanno interessato punti vitali come la giugulare, l’emitorace e l’addome. Soccorsa è stata subito trasportata nell’ospedale di Locri e poi trasferita in quello di Reggio Calabria. Gli investigatori dell’Arma hanno quindi accertato che la donna, che da alcuni mesi faceva l’estetista in un comune della Locride, recentemente aveva allacciato una relazione sentimentale con Martelli e che proprio ieri mattina i due erano andati a vivere insieme nell’appartamento di via Foggia. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.