Mense scolastiche poco confortevoli, è quanto emerge da un sondaggio, un quarto degli istituti è senza un locale ad hoc

Le mense italiane sono sicure ma poco confortevoli. E’ quanto emerge da un sondaggio fatto su 342 studenti da Cittadinanzattiva nell’ambito della IV indagine sulle tariffe e sulla qualita’ delle mense scolastiche. Un quarto delle scuole prese in esame – viene evidenziato – non dispone di un locale mensa; 1 su 3 e’ priva di porte antipanico; 1 su 10 presenta distacchi di intonaco e fili elettrici scoperti. Secondo 4 bambini su 5 interpellati la loro mensa e’ pulita e luminosa, ma anche molto rumorosa. Gli scolari e studenti non sembrano pero’ intravedere pericoli, il 90% considera la propria mensa sicura e il 70% la definisce allegra e accogliente. Per 2 su 5, invece, gli arredi non sono ne’ adatti ne’ confortevoli. E se da un lato ai bambini piace mangiare a scuola – 3 su 5 sono contenti perche’ possono farlo con i propri compagni -, dall’altro solo 1 su 10 mangia tutti i cibi serviti. Tra quelli piu’ apprezzati ci sono gelati e dolci, pizza e pane, seguono carne, frutta e pasta al pomodoro. I meno graditi, invece, sono le verdure cotte o la minestra, il pesce, le verdure crude e la pasta in bianco. Oltre la meta’ dei genitori e dei docenti dice che vengono serviti prodotti stagionali. Infine, per 2 su 3 le porzioni sono equilibrate e il menu’ sufficientemente vario, ma a far storcere il naso a 2 famiglie su 5 e’ il costo, considerato inadeguato.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *