Operazione antidroga dei carabinieri di Salerno, eseguite dai militari su richiesta della Dda 21 misure cautelari, lo spaccio era ‘organizzato’ su tre turni giornalieri

Operazione antidroga dei carabinieri di Salerno, i militari hanno eseguito un provvedimento cautelare, emesso dal Gip del locale Tribunale, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 21 persone indagate per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Per le richieste di stupefacenti, gli assuntori potevano contattare una utenza telefonica sempre attiva che veniva trasferita da uno spacciatore all’altro, al termine di ogni turno. Si è appurato che in soli due mesi siano state circa 24mila le comunicazioni. Lo spaccio avveniva in luoghi ormai noti ai clienti e organizzato su tre turni giornalieri prestabiliti. E gli ‘associati’ venivano pagati settimanalmente. A Salerno, nei comuni della provincia Montecorvino Pugliano, Calvanico, Bellizzi, ma anche a Marano, nel Napoletano, i carabinieri del Comando provinciale di Salerno, con il supporto del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 21 persone (12 in carcere, 7 ai domiciliari, 2 divieti di dimora nella provincia di Salerno).

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *