Maxi sequestro di cereali contraffatti in un blitz dei carabinieri in collaborazione con personale della Asl tra le province di Avellino e Napoli, denunciato il titolare di un deposito

Oltre 315 tonnellate di cereali contraffatti sono state sequestrate tra la provincia di Avellino e quella di Napoli. E questo l’esito di un’operazione condotta dai Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare di Salerno in collaborazione con la Asl. Tutto nasce da una serie di ispezioni straordinarie presso depositi di ditte nel commercio all’ingrosso. In particolare sono state sequestrate 310 tonnellate di grano, orzo e avena, risultati stoccati all’interno di una struttura priva di registrazione sanitaria. Contestualmente è stato disposto il divieto di commercializzazione dei prodotti per un valore di oltre 77 mila euro, e diffidato il titolare dell’azienda ad adempiere alle disposizioni normative di settore per lo stoccaggio di prodotti cerealicoli. Sono stati poi scoperti 207 sacchi da 25 kg di farina di grano tenero, per un totale di 5.175 kg etichettati con loghi contraffatti che richiamavano una nota marca di settore e diciture evocanti falsamente l’origine italiana della materia prima.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.