Operazione “Alto impatto” della Polizia di Stato nel quartiere Sanità a Napoli, raffica di sanzioni e sequestri

Gli agenti del commissariato San Carlo Arena, del Reparto Prevenzione Crimine Campania e Sardegna ed una unità cinofila dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno effettuato una operazione di “Alto Impatto” nel quartiere Sanità. I numerosi posti di controllo effettuati hanno consentito di identificare 126 persone, di cui 23 con precedenti di Polizia,  e di controllare 65 veicoli uno dei quali è stato sequestrato amministrativamente poiché sprovvisto di copertura assicurativa; sono state elevate 7 contravvenzioni al Codice della Strada: 3 per guida senza documenti e 4 per mancanza di copertura assicurativa; sono state inoltre  controllate 25 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione. Durante l’attività,  all’interno di un terraneo abbandonato in via Salita Scudillo, è stata trovata una pistola Beretta cal.9×21 con dieci cartucce, risultata rubata,  e 30 grammi di crack.

Sono stati inoltre eseguiti due provvedimenti restrittivi, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di Vincenzo Picone, 48enne napoletano, che dovrà espiare un anno di reclusione per  truffa, e di  Antonio Romeo, 36enne napoletano che dovrà espiare un anno, cinque mesi e 28 giorni di reclusione per un cumulo di pene per reati predatori. Infine, nell’ambito di un servizio di contrasto al fenomeno dei borseggi sui mezzi pubblici, i  poliziotti sono intervenuti nei pressi di via Foria dove hanno bloccato una persona che, poco prima a bordo di un autobus, aveva asportato un portafogli ad un anziano passeggero. L’uomo, Mario Morelli, 64enne napoletano già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per furto con destrezza.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *