Napoli: giro di vite dei carabinieri su condotte illecite dei conducenti di scooter e moto, elevate contravvenzioni per 111mila euro, impiegato nei controlli il nastro mobile per mezzi “truccati”

I carabinieri del nucleo radiomobile del gruppo Napoli negli ultimi 3 giorni hanno svolto nel centro città servizi disposti dal Comando Provinciale per contrastare le condotte illecite dei conducenti di scooter e moto. Nella circostanza, grazie al supporto della motorizzazione napoletana, è stato impiegato il “banco tecnico di prova della velocità”: un tappeto mobile in grado di verificare la velocità massima raggiungibile dai due ruote a motore. Il limite di omologazione per i ciclomotori è di 45 km/h ma quattro mezzi sono risultati modificati per raggiungere i 70 km/h. Sono stati controllati 213 scooter e 238 autisti e passeggeri, 68 dei quali pregiudicati. Elevati 109 verbali per lo più per mancanza di assicurazione o di revisione: le sanzioni ammontano in totale a 111mila euro; 7 persone sono state denunciate per guida senza patente con recidiva. I veicoli sequestrati sono 54 mentre quelli posti a fermo amministrativo 22. Un soggetto inoltre è stato trovato in possesso di un grammo di hashish e segnalato alla prefettura.

 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.