Accordo Regione Lazio-carabinieri: la torre Palidoro a Roma sarà adibita a museo dedicato a Salvo D’Acquisto, medaglia d’oro al valor militare

 Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri hanno firmato oggi il Protocollo d’intesa per la valorizzazione della Torre medievale di Palidoro a Fiumicino. Presente all’evento, che si e’ svolto presso il Comando Generale dell’Arma, anche il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino. Il Protocollo prevede l’affidamento decennale, rinnovabile, della Torre all’Arma dei Carabinieri che ne garantira’ l’apertura al pubblico, la manutenzione ordinaria e la sorveglianza a cura dei reparti dell’organizzazione territoriale nonche’ interventi di manutenzione straordinaria dell’area verde di pertinenza, ubicata nella Riserva naturale statale ‘Litorale Romano’, da realizzare mediante personale del raggruppamento carabinieri Biodiversita’ di Roma. La proprieta’ della Torre restera’ invece della Regione Lazio, che si fara’ carico della manutenzione straordinaria.

Terminati i lavori di adeguamento, all’interno della struttura verra’ allestito uno spazio espositivo dedicato al vice brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito di Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Durante un rastrellamento delle truppe naziste il 23 settembre 1943 a Palidoro, il giovane 23enne venne infatti fucilato proprio in quel parco, offrendo la propria vita al posto di quella di 22 civili vittime innocenti di una rappresaglia ad un attentato compiuto il giorno prima. Sara’ garantita l’apertura al pubblico del sito anche grazie all’impegno della locale sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri e di associazioni Onlus. La Torre in Pietra Medievale di Palidoro e’ una postazione di guardia costiera eretta durante il periodo delle invasioni saracene a difesa del castello omonimo e sorge su ruderi romani, e’ situata lungo la costa laziale presso la Localita’ Passoscuro-Palidoro, nel territorio comunale di Fiumicino.

Il Comandante Generale Nistri, “I valori dell’Arma nel museo D’Acquisto a torre Palidoro” – Questa proposta non e’ solo auto celebrativa e interna perche’ Salvo D’Acquisto non e’ un patrimonio solo dell’Arma ma e’ un patrimonio nazionale, che va oltre i confini nazionali, perche’ e’ l’essenza piu’ chiara della solidarieta’, dell’umanita’ e della visione del servizio inteso come dare se stessi per il raggiungimento di un bene collettivo”. Lo ha detto il comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Giovanni Nistri, nel corso della firma del protocollo d’intesa con la Regione Lazio per la valorizzazione della Torre di Palidoro. “Mi piace sottolineare – ha aggiunto – che se tutto andra’ come i piani organizzati, sara’ importante perche’ il prossimo anno sara’ il centenario della nascita di Salvo D’Acquisto”. Inoltre, ha osservato, “questo momento racchiude in se’ alcuni dei valori che persegue l’Arma, la tutela dei beni che appartengono all’intera collettivita’. La torre che si andra’ a restaurare e diventera’ un museo e’ sicuramente un bene di valore artistico e storico indiscutibile cosi’ come lo e’ la location in cui e’ inserita, la riserva. Ambiente e patrimonio culturale sono esattamente due tra i compiti e le missioni che lo Stato affida ai carabinieri in via esclusiva”. “Per noi – ha sostenuto – la tutela patrimonio culturale e’ fondamentale ma e’ anche significativo della volonta’ dell’Arma di onorare fino in fondo la fiducia che il Governo e il Parlamento hanno voluto attribuire all’Arma nel settore dell’ambiente. Per noi e’ importante proseguire su questa strada e i risultati concreti ci hanno dato ragione sia nel risparmio complessivo – in soli due anni un risparmio di oltre 25 milioni di euro – ma quello che conta sono le progettualita’ che porteranno a uno sviluppo ulteriore anche in termini di diffusione della cultura ambientale”. Questo protocollo d’intesa per la costituzione del museo dedicato a Salvo d’Acquisto, ha concluso Nistri, rappresenta “un altro passo che facciamo insieme nell’interesse della cultura“.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *