Laboratorio di droghe sintetiche, scoperto dalla Guardia di finanza a Reggio Calabria, 2 arresti

Un laboratorio artigianale per la produzione di droghe sintetiche, funghi allucinogeni e “smart drugs”, sostanze che, inducendo un maggiore rilascio di agenti neurochimici, alterano le capacità cognitive, é stato scoperto dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria nell’ambito di un’operazione che ha anche portato alla denuncia in stato di libertà di altre due persone. I finanzieri hanno sequestrato 180 grammi di funghi allucinogeni, con relativo kit di coltivazione e spore pronte per la coltura; sei bilancini di precisione; 11 grammi di pastiglie contenenti anfetamina e derivati dall’oppio; 140 grammi di marijuana e mille euro in contanti. É stata sequestrata, inoltre, una busta postale proveniente dall’Olanda utilizzata, presumibilmente, per l’invio della droga. Per i due arrestati, la cui identità non é stata resa nota, é stata disposta la custodia domiciliare. L’operazione é stata denominata “Smetto quando voglio”, dall’omonimo film i cui protagonisti sono produttori in proprio di droga.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.