Solopaca (Banevento), il pm ha affidato l’incarico al medico legale per l’autopsia del bimbo di 4 mesi lanciato dalla madre in una scarpata, la donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio volontario

Sara’ il medico legale Emilio D’Oro a eseguire l’autopsia sul corpicino di Lorenzo F., il bimbo di 4 mesi ucciso dalla madre, nella ricostruzione degli inquirenti lanciandolo in una scarpata nei pressi di Solopaca, lungo la Statale 372 Telesina. Il consulente della procura di Benevento ha ricevuto l’incarico questa mattina dal pm Vincenzo Toscano. Anche la difesa di L.F., la 34enne sordomuta di Campolattaro indagata per omicidio volontario, nominera’ un proprio perito per assistere all’esame autoptico. “Stiamo valutando alcuni professionisti – spiega il legale della donna da ieri reclusa nel carcere di Benevento, l’avvocato Michele Maselli – e questa sera conferiremo l’incarico. E’ stata una richiesta dei familiari della mia assistita”. A breve sara’ fissata anche l’udienza di convalida dinanzi al gip del tribunale di Benevento, dopo il provvedimento di fermo emesso ieri dalla procura.

E in quella sede la 34enne, che non ha mai chiarito le circostanze della morte del figlio nella notte tra domenica e lunedi’ scorsa, potrebbe fornire la sua versione dei fatti. E’ certo che domenica pomeriggio si e’ allontanata da casa, a Quadrelle, in provincia di Avellino, dopo un litigio con il compagno 34enne anch’egli sordomuto, che ha vagato per un po’ alla ricerca della donna, lasciando un biglietto a un amico nel quale faceva intendere che Loredana fosse scappata per suicidarsi. Un testimone oculare l’avrebbe vista, a bordo strada, scagliare nel vuoto un fagotto, mentre l’auto su la donna cui viaggiava, una Opel, era finita contro il guard rail; gli inquirenti hanno anche sequestrato un bastone di legno sporco di sangue con il quale la donna avrebbe colpito al capo il bimbo.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.