METEO: tra mercoledì e giovedì fronte freddo sull’Italia con temporali e un brusco calo termico

“L’Estate settembrina ha le ore contate sul nostro Paese: da mercoledì pomeriggio un fronte freddo proveniente dall’Europa nord-orientale raggiungerà l’Italia determinando il passaggio di rovesci e temporali localmente di forte intensità, talora accompagnati anche da grandinate, da una decisa intensificazione dei venti e da un brusco calo termico” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo – “le temperature perderanno infatti fino a 7-10°C soprattutto al Centro-Nord e sul versante adriatico rispetto agli ultimi giorni, ponendo fine a questo ennesima ondata di calore dell’Estate 2019”.

“Primi rovesci e temporali già mercoledì mattina sul Veneto, in estensione entro il pomeriggio a Emilia-Romagna, Lombardia ed entro sera anche su Piemonte, Toscana, Umbria e alte Marche” – avverte Vuolo di 3bmeteo.com – “poi nella notte fenomeni in attenuazione al Nord ma in estensione al Centro-Sud, specie sul versante adriatico, anche a carattere temporalesco e con fenomeni localmente forti. Giovedì il fronte freddo raggiungerà le regioni meridionali, con acquazzoni e temporali tra Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, nord Calabria e aree interne della Sicilia, migliora al Nord con ampie schiarite specie dal pomeriggio. Venerdì instabilità su bassa Calabria e Sicilia ancora con rovesci e temporali; altrove rapido miglioramento con cieli poco o al più parzialmente nuvolosi grazie alla rimonta di un promontorio anticiclonico che riporterà nuovamente condizioni di stabilità atmosferica soprattutto al Centro-Nord per il fine settimana”.

“Il fronte freddo causerà un brusco calo delle temperature fino a 7-10°C rispetto all’ultima settimana, in particolare al Nord e lungo il versante adriatico, con rinforzo dei venti di Tramontana e Maestrale. Tuttavia dal weekend la pressione atmosferica tornerà gradualmente ad aumentare, con conseguente rialzo termico nelle ore centrali del giorno; rimarrà comunque sempre piuttosto fresco nottetempo e al primo mattino, specie in Val Padana e nei fondovalle alpini e appenninici” – conclude il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *