Contro la caduta dei capelli il 13 settembre a Napoli visite gratuite nell’ambito della seconda giornata nazionale dedicata all’alopecia areata

In collaborazione con l’ASSOCIAZIONE NO PROFIT ALOPECIA & FRIENDS, venerdì 13 settembre, dalle ore 9.00 alle 13.00, presso l’ambulatorio specialistico dedicato della Sezione di Dermatologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli (via Pansini 5, Edificio 10), la Prof. Gabriella Fabbrocini, direttore della Scuola di specializzazione in Dermatovenereologia della Federico II, insieme con i dott. Paola Nappa, Marica Annunziata, Mariateresa Cantelli, Marina Vastarella e Angela Patrì effettuerà screening, visite e consulti gratuiti con l’obiettivo di informare e chiarire dubbi e perplessità sulla patologia che determina la perdita diffusa e generalizzata di capelli e peli.

I dermatologi della Federico II, in particolare, invitano chiunque abbia notato la comparsa di una o più chiazze prive di capelli sul cuoio capelluto o di peli sul corpo, a farsi avanti per un consulto dermatologico gratuito: “L’alopecia areata  è una malattia di origine genetica e di tipo autoimmune – spiega la Prof. Fabbrocini – in Italia colpisce molte persone, di ogni età e sesso, anche bambini e giovanissimi. Per questo, con l’open day, vogliamo tendere concretamente una mano a chi troppo spesso è spaventato dai condizionamenti sociali, dissipando dubbi e fornendo informazioni precise ed esatte su terapie e modalità per gestire la patologia e le sue manifestazioni nella maniera più corretta”.

L’alopecia areata, pur comportando notevole disagio socio-psicologico ed avendo un’incidenza elevatissima sulla qualità della vita delle persone, ad oggi non è tra le patologie riconosciute dal Ministero della Salute: chi ne è affetto, quindi, non ha diritto ad un protocollo medico nazionale, né al riconoscimento amministrativo delle terapie.  

L’ALOPECIA AREATA DAY 2019 oltre che a Napoli si terrà in contemporanea  anche a Bologna, Pavia, Roma, Ancona, Catania, Cagliari.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *