Arrestato dai carabinieri a Rosarno dopo essere stato sorpreso a innaffiare piantagione di canapa indiana

Una piantagione di 150 fusti di canapa indiana è stata scoperta, in località canaloni Parrone di Rosarno, dai carabinieri, che hanno arrestato Pasquale Galatà, di 51 anni, con l’accusa di produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. La piantagione è stata individuata nel corso di un servizio di controllo disposto dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro e condotto dai militari della Tenenza di Rosarno e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria, in collaborazione con l’ottavo Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia. Galatà è stato sorpreso mentre era intento ad occuparsi della piantagione, realizzata in un fondo agricolo in uso allo stesso e occultata tra la fitta vegetazione circostante, e la presenza di rovi e canneti lungo il perimetro rendeva più ardua l’individuazione e la localizzazione.     L’uomo, nel momento dell’arresto, indossava una maschera di carnevale, probabilmente per evitare di essere ripreso in volto da eventuali sistemi di videosorveglianza.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.