Denunciato dalla municipale il titolare di un bar di Pozzuoli (Napoli) per aver venduto a due minorenni una bevanda alcolica

Denunciato dalla polizia municipale di Pozzuoli il titolare di un bar del centro storico sorpreso a somministrare a due ragazze minorenni, rispettivamente di 15 e 16 anni, una bevanda alcolica (il classico «cicchetto»). L’uomo, che è stato colto in flagrante da agenti in borghese che si erano finti avventori, ha ricevuto una sanzione pecuniaria, oltre alla denuncia per violazione dell’articolo 689 del codice penale. In caso di recidiva può scattare anche l’arresto. Le due ragazze fermate dagli agenti della polizia municipale sono state identificate e riaffidate ai rispettivi genitori. Nel corso dei controlli gli agenti della municipale hanno, inoltre, bloccato e verbalizzato quattro parcheggiatori abusivi operanti nell’area portuale e del lungomare e sequestrato un bus abusivo che effettuava trasporti senza autorizzazione e in mancanza di norme di sicurezza sulla linea Monterusciello-Pozzuoli centro. Al titolare del veicolo è stata anche ritirata la patente. «Tolleranza zero contro chi vende alcol ai minori, un’attività vergognosa che mette a repentaglio la salute dei nostri giovani», ha tuonato il sindaco Vincenzo Figliolia. Il titolare del bar rischia la chiusura dell’attività e il ritiro della licenza, si sta verificando eventuale recidività. I controlli sono scattati dopo diverse segnalazioni di genitori.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *