Ha tentato di uccidere il padre disabile con una roncola dopo una lite per un ventilatore, fermato dai carabinieri a Teggiano (Salerno)

Ha tentato di uccidere il padre disabile con una roncola affilata, ma è stato bloccato dai carabinieri prima che riuscisse a compiere il delitto. L’episodio è accaduto a Teggiano, nel Salernitano, dove un 28enne ha aggredito in casa i suoi familiari. L’uomo è stato arrestato in flagrante con l’accusa di tentato omicidio del proprio padre disabile, 61enne, nonché per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La lite in famiglia é scaturita per l’utilizzo di un ventilatore. L’intervento tempestivo di una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina é stato fondamentale: i militari hanno bloccato il 28enne mettendo in salvo l’uomo, sua moglie e gli altri due figli. Nel corso della colluttazione un carabiniere è rimasto lievemente ferito ad una mano.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.