Rapisce il figlio affidato dal Tribunale ad una comunita’ di Mazara, rintracciati bimbo e mamma

Rintracciato dalla polizia di Stato di Mazara del Vallo un bimbo sottratto con violenza dalla madre alla comunita’ a cui il piccolo era stato affidato sulla base di un provvedimento del Tribunale dei minori di Genova. La donna e’ stata denunciata in stato di liberta’ per sottrazione di minori e lesioni personali.  In azione la Squadra Pegaso della Sezione Investigativa del commissariato di Mazara. I fatti risalgono al 16 agosto: intorno alle 11.30 una educatrice della struttura che ospita minori con alle spalle problematiche familiari, era giunta presso i magazzini ex Igea, alla guida di un pulmino con a bordo alcuni minori di eta’ compresa tra gli 8 e i 14 anni, per una gita. A quel punto la madre di uno di loro e’ salita sul mezzo e ha tentato di impadronirsi delle chiavi del veicolo. La quarantaseienne, originaria di Genova, ha sputato contro l’educatrice, insultandola, alla presenza dei minori e dei passanti, e colpendola con pugni e schiaffi, per poi scappare con il figlio di 10 anni. Gli agenti al termine di serrate ricerche hanno rintracciato i due. La donna deve rispondere di sottrazione di minori e lesioni personali aggravate. Il minore, scosso dalla vicenda, e’ stato riaffidato all’educatrice. Del caso sono state informate le autorita’ giudiziarie di Marsala e Genova.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *