Due italiani su tre hanno trascorso il Ferragosto fuori casa, ora scatta il controesodo

 Piu’ di due italiani su tre (68%) hanno trascorso il Ferragosto fuori casa, tra quanti si sono recati da parenti e amici, chi e’ andato in vacanza al mare, in campagna e in montagna o per fare una semplice gita. E’ quanto emerge dal bilancio stilato da Coldiretti/Ixe’ a cavallo tra la giornata festiva di ieri e il fine settimana che si annuncia come quello del primo controesodo estivo. E sara’ giornata da bollino giallo oggi e bollino rosso domani e domenica, sia la mattina che il pomeriggio, per il traffico in direzione delle grandi citta’. Secondo l’indagine, la meta piu’ gettonata e’ stata la spiaggia, quindi – nell’ordine – la campagna e i parchi naturali e la montagna, ma ha fatto segnare numeri da record anche l’agriturismo, scelto da circa 450mila tra italiani e stranieri, con un sostanziale aumento del 7% rispetto allo scorso anno.

Una cospicua fetta di cittadini ha poi preferito passare il Ferragosto all’insegna della convivialita’ a casa di parenti e amici, e grandi protagonisti della giornata sono stati picnic e grigliate ma non e’ mancato chi ha scelto di trascorrere l’appuntamento al ristorante. Ferragosto all’insegna del tutto riposo, invece per 10,6 milioni di italiani che hanno trascorso la giornata tra le mura domestiche, mentre per altri 5,6 milioni e’ stata una giornata come tutte le altre, in diversi casi passata anche al lavoro, soprattutto per garantire i servizi nelle localita’ turistiche, dagli alberghi ai ristoranti, senza dimenticare le forze di sicurezza. Il weekend di Ferragosto – continua la Coldiretti – resta il momento clou delle vacanze degli italiani che anche quest’anno hanno privilegiato il mese di agosto. La maggioranza prolunghera’ le vacanze almeno per tutto il weekend con il quale prende il via il primo controesodo dell’estate.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *