San Giuseppe Vesuviano (Napoli): donna di 67 anni di nazionalità russa e priva del permesso di soggiorno si lancia dal balcone per sfuggire a violenza sessuale, è grave

Attira con uno stratagemma una signora russa in una casa disabitata e la violenta. Lei, per scappare dall’aggressore, si cala con delle cinghie dal balcone. Cade e si ferisce in maniera grave. Soccorsa dagli uomini del 118, è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Castellamare, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Sul posto gli uomini del commissariato di San Giuseppe Vesuviano che si mettono subito alla ricerca dell’aggressore ma dell’uomo, un cittadino marocchino secondo i primi dati raccolti dalla polizia, ancora nessuna traccia. 
È questa la triste storia di cui è stata vittima una cittadina di nazionalità russa di 67 anni, priva tra l’altro di permesso di soggiorno. L’episodio è avvenuto nella serata di domenica scorsa in via Auricchio, a ridosso di piazza Garibaldi a San Giuseppe Vesuviano, ma solo ora è stato reso noto. La donna è in attesa di essere ascoltata, presso l’ospedale di Castellammare dagli uomini del commissariato di San Giuseppe Vesuviano guidato da Maurizio D’Antonio che stanno tentando di ricostruire l’accaduto ancora da tanti lati oscuri.
(RASSEGNA STAMPA – IL MATTINO)
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.