Giugliano (Napoli), in casa armi e droga ad essiccare, trovate dai carabinieri anche banconote false con cui pagava braccianti “a nero”, arrestato

L.C., 30enne incensurato di Giugliano in Campania, è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale per detenzione illegale di armi e munizioni nonché detenzione di stupefacente a fini di spaccio e lo hanno denunciato per spendita di banconote false. Perquisendo la sua abitazione i militari hanno scoperto 30 rami di cannabis messi ad essiccare oltre a una semiautomatica con 2 caricatori pieni, 2 fucili e 49 cartucce per semiautomatica, il tutto denunciato da un congiunto e quindi detenuto da lui illegalmente. Nel corso del controllo i carabinieri hanno trovato anche 5 banconote da 100 euro con cui, hanno scoperto, L.C. pagava 2 giovani extracomunitari che impiegava “a nero” nella sua azienda agricola, armi, droga e denaro sono stati sequestrati, l’arrestato è stato tradotto in carcere.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *