Case vacanza ad agosto, Ischia è la località più cara, un appartamento per quattro costa in media 423 euro a notte

Non solo spiagge dorate e acque cristalline, tra le località con i prezzi più alti per il mese di agosto sono presenti anche zone di montagna, terme e piccoli borghi storici, alternative per i turisti che al mare preferiscono l’aria fresca e la tranquillità o i viaggi all’insegna della cultura. CaseVacanza.it (https://www.casevacanza.it), portale leader in Italia nel settore degli affitti turistici, ha analizzato le prenotazioni per il mese di agosto, individuando Ischia come località più cara con una media di 423 euro a notte per quattro persone, un prezzo oltre tre volte superiore a quello della media nazionale di questo periodo, pari a 121 euro. Se il mare di Ischia è in testa alla classifica delle mete più care nel mese di agosto, al secondo posto segue una località nota per le sue fonti termali: Saturnia (GR), dove sono richiesti in media 291 euro a notte. Completa il podio in terza posizione Porto Cervo (OT), meta popolare per le sue spiagge, dove per un alloggio sono necessari 255 euro a notte.

E nella top 20 spiccano non solo mete di mare, ma anche di montagna. Nella classifica delle località più costose dell’estate si trovano Cortina d’Ampezzo (BL), Champoluc (AO) e Molveno (TN) – rispettivamente sesta, ottava e dodicesima in classifica – dove i prezzi richiesti per affittare una casa vacanza per quattro persone oscillano intorno ai 200 euro a notte. Unica località dell’entroterra presente in classifica insieme a Saturnia è Città di Castello, in provincia di Perugia, che in virtù della sua vicinanza con Romagna, Toscana e Marche diventa uno snodo cruciale per chi vuole dedicare la propria vacanza estiva ad arte e cultura. Qui la spesa media per il mese di agosto si è attestata a 203 euro a notte.

Il primato di regione più cara va alla Sardegna che ospita ben cinque delle venti località high cost nel mese di agosto. Oltre alla già citata Porto Cervo, è presente in classifica Porto Torres (SS), che si piazza al quarto posto con un prezzo a notte doppio rispetto a quello della media nazionale (243 euro). Sono presenti poi anche Porto Rotondo e Baja Sardinia, in provincia di Olbia-Tempio, per cui sono necessari rispettivamente 196 e 181 euro a notte, e Alghero (SS), dove invece ne “bastano” 179. «Nonostante i prezzi decisamente più alti rispetto alla media nazionale, la richiesta per le località più rinomate del nostro Paese non si riduce – dichiara Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Feries srl, proprietaria di CaseVacanza.it – Gli alloggi extra-alberghieri si confermano un’ottima alternativa per trascorrere l’estate nelle mete più glamour, a prezzi tutto sommato contenuti e con la libertà e l’autonomia che solo una casa vacanza può assicurare».

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *