Incidenti stradali, il capo della polizia Gabrielli: “Piu’ controlli ma comportiamoci bene”

L’aumento degli incidenti stradali mortali e’ legato a due fattori: la distrazione alla guida, con l’aumento dell’utilizzo improprio di strumenti tecnologici, e la ripresa significativa dei consumi di sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcol. Cosi’ il capo della Polizia, Franco Gabrielli, commentando con i giornalisti a Napoli le morti su strada di questo fine settimana. “C’e’ un tema repressivo di cui ci faremo carico – spiega Gabrielli – ma dovremmo anche interrogarci sui comportamenti di noi stessi, degli utenti della strada”. Il tema e’ dunque “anche culturale”, perche’ “i soggetti che si pongono alla guida in condizioni non particolarmente idonee, poi provocano questi disastri”. Il capo della Polizia annuncia che nei prossimi giorni sara’ lanciato “un piano di potenziamento dei controlli, d’intesa con i gestori delle autostrade e delle strade nazionali”, ribadendo pero’ che “non possiamo essere su ogni tratto di strada, non possiamo essere in condizione di verificare il comportamento di tutti”.

 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *