Sequestro di persona a scopo di estorsione, cinque ordinanze di custodia eseguite dalla polizia a Napoli nei confronti di persone vicine al clan Mazarella

La Squadra Mobile di Napoli ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, nei confronti di cinque indagati ritenuti responsabili di sequestro di persona a scopo di estorsione, con l’aggravante del metodo mafioso e dell’agevolazione dell’organizzazione criminale clan MAZZARELLA, operante nel quartiere di San Giovanni a Teduccio e zone limitrofe. L’attività investigativa, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, costituisce un approfondimento delle precedenti indagini che avevano condotto al fermo del PM, eseguito dai Carabinieri nel mese di febbraio, nei confronti di BONAVOLTA Salvatore e SASSOLINO Alberto. Gli elementi raccolti hanno, infatti, consentito di individuare ulteriori soggetti coinvolti nel sequestro di persona. L’azione criminosa si incardina in un contesto di interessi criminali afferenti al traffico internazionale di stupefacenti, che vede coinvolte le famiglie BONAVOLTA, di San Giovanni a Teduccio (NA), e DEL VECCHIO, di Capua (CE).

La sottrazione di circa € 350.000 da parte di DEL VECCHIO Pasquale, somma destinata all’acquisto di una partita di cocaina in Olanda e a lui affidata da Mariano e Salvatore BONAVOLTA, ha determinato la rappresaglia di quest’ultimo e dei suoi sodali che, al fine di ottenere la restituzione del denaro, hanno prelevato dalla sua abitazione un cognato di DEL VECCHIO Pasquale, estraneo alle attività criminali, e lo hanno condotto in un appartamento di San Giovanni a Teduccio nella loro disponibilità. La vittima, grazie al coordinamento tra i Carabinieri e la Polizia di Stato, è stata immediatamente liberata. Nel corso delle intercettazioni, gli indagati hanno inneggiato alla mafia e manifestato compiacimento per il buon esito dell’operazione, con il proposito di ripetere in futuro azioni criminali della stessa stregua. Di seguito si riportano i nomi degli arrestati: 1) BALZAMO Elena, nata a Napoli il 14.05.1985; 2) CAPUTO Roberto, nato a Napoli il 03.12.1993; 3) COZZOLINO Alberto, nato a Napoli il 09.04.1985; 4) COZZOLINO Gennaro, nato a Napoli il 26.08.1979; 5) COZZOLINO Filomena, nata a Napoli il 16.01.1981

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *