Al S.Andrea di Roma nuova tecnica per la riparazione del crociato anteriore

La riparazione del legamento crociato anteriore puo’ essere oggi un’alternativa alla ricostruzione tramite innesto di tessuti. Una tecnica ormai consolidata presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea, trasmessa ai giovani ortopedici che al tavolo operatorio osservano e affiancano il prof. Andrea Ferretti. Il Direttore della UOC Ortopedia del nosocomio capitolino, ordinario di Ortopedia presso Sapienza Universita’ di Roma, amplia l’orizzonte del trattamento delle lesioni del ginocchio con una nuova tecnica operatoria che garantisce soprattutto una piu’ rapida riabilitazione. Nel mondo si contano sulle dita di una mano i centri che possono vantare la disponibilita’ di tale approccio, che oggi al Sant’Andrea viene realizzato in via ordinaria, soprattutto a beneficio dei pazienti piu’ giovani e in fase di crescita. Prerequisiti indispensabili sono un intervento tempestivo e una rottura netta del legamento. L’operazione di riparazione deve essere eseguita in acuto, non appena il tessuto – integro nel suo decorso ma distaccato dalla sua inserzione ossea sul femore – si lesiona, ossia entro 7 giorni dall’evento traumatico. Utilizzando dei fili di sutura ad alta resistenza si imbastisce il legamento per reinserirlo a livello femorale mediante un piccolo foro trans-osseo.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *