Napoli, 10mila euro per poter continuare a lavorare “senza problemi”, in due arrestati dai carabinieri per estorsione ai danni di un imprenditore

Due persone arrestate per estorsione aggravata dai Carabinieri del nucleo operativo e della stazione del Vomero: Giuseppe Barretta, 34enne di Casoria e Vincenzo Grossi, 44enne del quartiere Poggioreale, entrambi già noti alle forze dell’ordine. Le indagini sono partite dalla denuncia di un imprenditore del Vomero al quale, con la minaccia di una pistola,  era stato imposto l’esborso di 10 mila euro. Il pagamento era necessario affinchè potesse continuare a lavorare “senza problemi”. Raccolta la denuncia, i carabinieri e la vittima hanno organizzato nei locali dell’attività commerciale un incontro con gli estorsori. A presentarsi per la riscossione Barretta che, ottenuta la somma pretesa, è stato bloccato dai carabinieri dopo un vano tentativo di fuga. Grossi, invece, è stato fermato mentre attendeva in auto che il complice recuperasse i soldi. Il 34enne e il 44enne sono stati arrestati e dopo le formalità di rito tradotti al carcere di Poggioreale. Il denaro è stato interamente recuperato e restituito all’imprenditore. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *