Sarri è il nuovo allenatore della Juve, sui social il popolo bianconero è diviso

La telenovela e’ finita: la Juventus ha scelto Maurizio Sarri per voltare pagina dopo la fine dell’era Allegri. Ma come era successo all’arrivo del tecnico livornese, non tutti i tifosi bianconeri hanno digerito l’arrivo del “Comandante” a Torino. Le motivazioni sono diverse, a partire da quel dito medio che Sarri, sulla panchina del Napoli, mostro’ agli allora rivali juventini. “Abbiamo preso uno che ci faceva il dito medio e diceva che per avere rigori il Napoli deve mettere la maglia a strisce. Sarri non c’entra niente con la Juventus” twitta un tifoso bianconero. Altre critiche arrivano piu’ dai comportamenti di Sarri fuori dal campo che alle sue qualita’ da tecnico: “Non contesto Sarri come allenatore senza avergli dato una possibilita’, lo contesto come uomo: uno che fa il dito medio agli avversari e dice ‘sei una donna e sei carina, per questo non ti mando a quel paese’ e’ la cosa piu’ lontana dallo stile Juve” ribadisce un altro utente, ricordando un episodio durante una conferenza stampa ai tempi del Napoli. Ancora: “Assumere alla guida della Juve colui che ha parlato nel peggior modo possibile di questa societa’ , dopo un dito medio ai nostri tifosi, campando in aria scuse sulla penombra, sul fatturato. La dirigenza ha bisogno di un bel ripasso di cosa sia essere Juventini. Che schifo”. In molti hanno messo in rilievo l’eccessivo lasso di tempo che la dirigenza ha impiegato per ingaggiare Sarri: “In un mese non avete saputo fare di meglio. Mah! Amara la pecora che deve dare la lana. Noi non possiamo fare nulla se non tifare ma anche dirvi che siete stati deludenti. Buon lavoro”.

Svanito il sogno Guardiola, c’e’ chi preferiva altri nomi: “Cioe’ avremmo aspettato un mese per questo? Per uno che tre settimane fa dedicava l’Europa League ai napoletani? Uno che ci faceva il dito medio dal pullman? Allora mi chiedo perche’ non Conte? O Pochettino? Se si guarda solo il gioco allora perche’ non Ten Hag?” twitta una tifosa. Non tutti pero’ hanno reagito negativamente all’arrivo sotto la Mole di Maurizio Sarri. “Mister facci ricredere sul potenziale della nostra squadra e portaci ancora piu’ un alto!”. Qualcuno sottolinea la differenza di gioco che si vedra’ allo Stadium rispetto agli ultimi cinque anni di Allegri: “La portata della decisione della Juventus di affidare la propria panchina a Maurizio Sarri e’ elevatissima. Il club ha scelto di ingaggiare un allenatore che vuole raggiungere la vittoria giocando meravigliosamente. Questa scelta, alla lunga, paghera’” . Infine, l’immancabile riferimento alle sigarette, tanto che sui social sta diventando virale la foto dello stemma della Juventus formato proprio da due mozziconi: “Ho acceso una sigaretta in tuo onore. Credo ne fumero’ almeno tre o quattro di fila in tuo onore”. A fotografare bene la reazione del tifoso bianconero all’arrivo di Sarri ci pensa l’editorialista della Stampa Christian Rocca: “Sarri e’ un bravo allenatore, le sue squadre giocano molto bene, ma e’ un beato costruttore di alibi, l’emblema dello strapaese, la raffigurazione in tuta della cultura del piagnisteo. Vedremo, parafrasando prof Orsina, se la Juve sara’ capace di torinesizzare i barbari”.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *