Sfruttavano prostitute romene, otto fermi, le indagini partite dopo la denuncia di una ‘lucciola’

“Si tratta di un gruppo che gestiva tra Romania e Italia giovani donne romene attratte nella Bergamasca con l’inganno. Dalle promesse di una vita agiata si passava alla prostituzione in strada”. Così il procuratore di Brescia Carlo Nocerino ha commentato il fermo di otto persone tutte di nazionalità romena. Sette sono state fermate in Italia, in provincia di Bergamo. All’operazione condotta dai carabinieri di Bergamo ha collaborato la Polizia romena, che ha raccolto la denuncia di una ragazza sfruttata dando il via all’indagine.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *