Nuove indagini sulla madre e il compagno del piccolo Antonio Giglio morto dopo essere precipitato dal balcone di casa al parco Verde di Caivano (Napoli), si ipotizza

Si riapre il caso della morte del piccolo Antonio Giglio. È stato il Gip di Napoli Pietro Carola a rigettare la richiesta di archiviazione per Marianna Fabozzi e Raimondo Giglio, indagati per la morte del bambino volato giù dal balcone della propria abitazione al parco verde di Caivano, un anno prima della piccola Fortuna. Tecnicamente si tratta di una imputazione coatta, che impone nuove indagini su un caso che ha mostrato il clima di violenza e abusi negli edifici IACP di Caivano. (Rassegna stampa – Il Mattino)

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *