Nas di Torino sequestrano tonnellate di riso in un’azienda agricola del Vercellese, sanzionato il titolare

C’erano piume di uccelli, ragnatele, deiezioni animali e un topo morto nelle 220 tonnellate di risone sequestrate dai carabinieri del Nas di Torino in un’azienda agricola della provincia di Vercelli. Il materiale, al momento dei controlli, si trovava all’interno di due silos. Il titolare della ditta è stato sanzionato per la violazione dei requisiti in materia di igiene per la produzione primaria, con una multa prevista di 1000 euro. Il blitz dei nucleo dei carabinieri specializzato nella tutela della salute ha scoperto il risone contaminato nel corso di una serie di controlli sulla produzione del riso.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *