Incendiata la nuova struttura sanitaria di Mesagne (Brindisi), per gli investigatori le fiamme sono dolose

Poche ore prima dell’inaugurazione, un incendio è stato appiccato all’interno del Centro di diagnosi tumori e ricerca privato Apulia Diagnostic, in procinto di aprire i battenti a Mesagne (Brindisi). L’episodio sarebbe di natura dolosa per gli investigatori dei Vigili del fuoco e della stessa società. Danni sono stati provocati ai mobili, al controsoffitto in cartongesso. Annerite dal fumo tutte le pareti del piano superiore. Sul posto, anche la polizia. “Gli imprenditori di cui Apulia Diagnostic si compone sono abituati a cadere e a rialzarsi, così come faranno anche in questa situazione”, si legge in una nota: “La cosa grave non è tanto lo sgarbo fatto ad Apulia Diagnostic” e a chi ha lavorato al centro diagnostico, ma è “un danno che viene fatto a tutta la cittadinanza”. “Non è il vigliacco operato di poche persone – prosegue la nota – che può fermare un progetto nato e sviluppato per la necessità e i bisogni della collettività”. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.