S. Polo d’Enza (Reggio Emilia), picchia il cognato davanti alla figlia, denunciato, la vittima stava discutendo con la sorella dell’aggressore

Ha riempito di botte suo cognato con calci e pugni perché gridava verso sua sorella. Tutto questo davanti alla presenza della nipote di appena 14 mesi. Per questo un 28enne di San Polo d’Enza, nel Reggiano, è stato denunciato dai carabinieri per lesioni personali aggravate. La vittima dell’aggressione, un 30enne, stava discutendo animatamente in camera da letto con la moglie, quando è intervenuto il fratello di quest’ultima, scagliandosi contro di lui e causandogli ferite guaribili in otto giorni di prognosi. Fatti aggravati dalla presenza di una minore e perché l’uomo aggredito, reduce da un’operazione al tendine, era impossibilitato a difendersi.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *