Cinque arresti dei carabinieri per furti ai bancomat, contestati due colpi per un bottino complessivo di 91mila euro

Cinque italiani sono stati arrestati dai carabinieri per l’esplosione di due bancomat nei comuni di Luisago (Como) e Solaro (Milano) che hanno fruttato un bottino di 91mila euro. I militari del nucleo investigativo del comando provinciale di Milano hanno preso i cinque (di 26, 41, 48, 49 e 51 anni) sabato scorso. Negli ultimi mesi i furti ai bancomat in Lombardia si sono moltiplicati, sono due le tecniche utilizzate: o saturando lo sportello col gas acetilene o con la “marmotta”, un parallelepipedo in ferro riempito di polvere pirica (somiglia a una spada) che si infila nelle aperture degli sportelli e si aziona a distanza. L’obiettivo è lo stesso, provocare un’esplosione in grado di scardinare il bancomat e far saltare la cassa con i contanti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *