Un volto originale, un talento brillante. 66 candeline per l’attore canadese Rick Moranis, divenuto famoso per “Ghostbusters”, “Balle spaziali” e i “Flintstones”

Rick Moranis, all’anagrafe Frederick Allan Moraniscomicoattoremusicistasceneggiatore e doppiatore canadese, compie oggi 66 anni. Raggiunse la fama negli anni ottanta soprattutto per le interpretazioni in La piccola bottega degli orroriGhostbusters – AcchiappafantasmiGhostbusters IIBalle spaziali e Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi.

Nato a Toronto, nella provincia canadese dell’Ontario, il 18 aprile 1953 da una famiglia ebraica. La sua carriera nel mondo dello spettacolo cominciò negli anni settanta, quando con lo pseudonimo di “Rick Allan“, cominciò a lavorare come DJ presso varie stazioni radio della sua città natale. In seguito passò alla Canadian Broadcasting Corporation dove, assieme a Ken Finkleman, si dedicò all’attività di comico. Moranis portò avanti il suo lavoro di comico televisivo anche sul canale SCTV, dove interpretò diversi personaggi, tra cui i più famosi rimangono i fratelli Bob e Doug McKenzie (Doug era interpretato dall’attore canadese Dave Thomas); essi divennero protagonisti del film del 1983 La strana voglia (Strange Brew – The Adventures of Bob and Doug McKenzie), il primo della sua carriera.

Nel 1986 ha sposato Ann Belsky, che morì nel 1991 per un cancro al seno; in seguito alla sua morte, Moranis decise di limitare le proprie apparizioni al cinema per accudire meglio i due figli, recitando in I Flintstones per poi cessare definitivamente con la carriera cinematografica con Tesoro, mi si è allargato il ragazzino del 1992 e Tesoro, ci siamo ristretti anche noi del 1997. Successivamente si dedicò solo e saltuariamente al doppiaggio di film d’animazione, Koda, fratello orso e Koda, fratello orso 2.

Attualmente si dedica alla musica; infatti nel 2005 ha pubblicato un album di musica country con testi comici intitolato The Agoraphobic Cowboy, e nel 2006 ha abbandonato definitivamente il cinema. Nel 2013 ha pubblicato un altro album dal titolo My Mother’s Brisket & Other Love Songs.

Condividi:
  • 33
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *