I carabinieri del Nas sequestrano 800 uova d’anatra cinesi di cui è vietata l’importazione

Ottocento uova d’anatra provenienti dalla Cina, conosciute come “uova dei cent’anni”, che secondo precise direttive comunitarie non possono essere importate in Europa, sono state sequestrate dai carabinieri del Nas di Catania durante un’operazione di controllo nella linea commerciale degli alimenti etnici. Il servizio è stato svolto con la collaborazione del Dipartimento di Sanità Veterinaria dell’Asp di Catania. Il processo produttivo delle “uova dei cent’anni” non è riconosciuto dalla normativa europea, che ne vieta l’importazione da qualsiasi Paese terzo: le uova subiscono un processo naturale di conservazione con metodi tradizionali della cucina cinese, della durata di circa cento giorni, che trasforma l’albume in una massa gelatinosa ambrata e semitrasparente, mentre il tuorlo assume una colorazione verde scuro. Le uova sequestrate erano in vendita in imballaggi in plastica da mezza dozzina con idiomi in caratteri cinesi per gran parte privi di etichettatura in Italiano.

Condividi:
  • 19
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *