59 anni fa la memorabile vittoria di “Ben Hur” ai premi Oscar con 11 statuette. Un film destinato a diventare uno dei più grandi successi e premiati nella storia del cinema

Il 4 aprile del 1960 fu un’edizione storica per gli Acedemy Awards: in quella trentaduesima edizione, infatti, “Ben Hur” vinse 11 premi Oscar tra cui quello di miglior film, miglior regia a William Wyler, miglior protagonista Charlton Heston. Sempre in quella edizione furono premiati come migliore attrice protagonista Simone Signoret per “La strada dei quartieri alti”, migliori attori non protagonisti furono Shelley Winters per “Diario di Anna Frank” e Hugh Griffith per “Ben Hur”.

Ben-Hur resta uno dei più grandi e premiati successi della storia del cinema, con Charlton Heston nel ruolo del protagonista. È ispirato all’omonimo romanzo del generale Lew Wallace, da cui erano già stati tratti due film, uno del 1907 e l’altro del 1925, divenuti punti di riferimento del cinema muto. Narra la storia del principe ebreo Judah Ben-Hur (in italiano detto Giuda), tradito dal suo vecchio amico d’infanzia, il tribuno romano Messala. Ben-Hur troverà la sua vendetta in occasione della grandiosa corsa delle quadrighe al Circo di Gerusalemme, una delle più spettacolari scene d’azione della storia del cinema. Il sottotitolo del filmA Tale of the Christ ovvero “Un racconto del Cristo”, è dovuto al fatto che tutta la vicenda si svolge al tempo e nei luoghi in cui si consuma la storia di Gesù Cristo, che, interpretato da Claude Heater, compare tre volte senza mai essere mostrato in volto. Venne presentato fuori concorso al Festival di Cannes 1960. Il film venne premiato con il maggior numero di Oscar, ben 11, ed ha mantenuto tale record in solitaria per 38 anni, fino all’uscita di Titanic nel 1997, e nuovamente eguagliato nel 2003 da Il Signore degli anelli – Il ritorno del Re. Nel 1998 l’American Film Institute l’ha inserito al settantaduesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi, mentre dieci anni dopo, nella lista aggiornata, è sceso al centesimo posto.

 

 

 

Condividi:
  • 50
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    50
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *