Bus Milano: tra i carabinieri protagonisti c’era una donna, il Carabiniere Scelto Giovanna Calvaruso, 33 anni

Un vergognoso episodio ai danni delle donne, un insulto figlio di bassa discriminazione, si consumava qualche giorno fa ad opera di un “giornalista”, Sergio Vessicchio, che aveva fatto inquadrare la donna inserita nella terna arbitrale insultandola: “una cosa impresentabile” aveva detto. Giusto e immediato il provvedimento di sospensione da parte dell’Ordine dei Giornalisti della Campania presieduto da Ottavio Lucarelli.  Ad onorare il mondo professionale e non in cui le donne sono oggi pienamente attive e protagoniste importanti, è bene cogliere l’occasione per ricordare che tra gli 11 carabinieri protagonisti del salvataggio dei 51 bambini dello scuola bus nel milanese, c’era proprio una donna: il carabiniere scelto Giovanna Calvaruso 33 anni, in servizio a San Giuliano Milanese.

II Carabiniere si trovava di pattuglia dietro il pulman. “Vedevo i ragazzi terrorizzati. La cosa che non scorderò mai è stata l’empatia che si è creata con i ragazzi. Guardavamo i loro occhi che ci pregavano di intervenire, leggevamo i loro labiali che pronunciavano parole di richiesta di aiuto. Quando abbiamo aperto la porta ho aiutato tutti a uscire, poi mi sono affacciata dentro per assicurarmi che non ci fosse più nessuno. L’autobus oramai stava bruciando quasi completamente. È stato meraviglioso salvarli tutti“. Il Carabiniere Scelto Calvaruso è stata premiata lo scorso 22 marzo assieme ai suoi 10 colleghi protagonisti della vicenda.

Condividi:
  • 22
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    22
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *