Stupro in Circumvesuviana a S. Giorgio a Cremano (Napoli), per il branco la ragazza era consenziente, intanto gli inquirenti cercano altre quattro persone

Continuano ad emergere nuovi dettagli riguardanti lo stupro in Circumvesuviana. In particolare, riguardo il racconto fatto dai tre ragazzi fermati e ritenuti gli esecutori della violenza sessuale. I tre giovani di San Giorgio a Cremano pare che avessero sostenuto, almeno inizialmente, che l’atto fosse avvenuto in maniera consenziente. Secondo la loro versione, quindi, non ci sarebbe stata violenza. Una ricostruzione che è stata subito smentita dai filmati di videosorveglianza e dalla testimonianza della vittima. I tre sono in carcere da mercoledì con l’accusa di violenza sessuale di gruppo. Ma l’indagine potrebbe ben presto allargarsi. 20 giorni fa circa c’era stato un tentativo di stupro, al quale la 24enne di Portici era riuscita a sfuggire. In quell’occasione, oltre ai tre ragazzi arrestati, pare fossero coinvolte altre quattro persone. Il numero dei componenti del branco, quindi, potrebbe salire a 7. Oggi, sarà ascoltata la vittima di quell’aggressione. Gli inquirenti cercheranno di ricostruire l’intera vicenda e risalire a tutti i componenti della gang. (Rassegna stampa – Vesuviolive)

Condividi:
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *