Capitaneria di Porto: dopo 18 anni riapre l’ufficio locale marittimo a Meta di Sorrento

Sarà inaugurato domani alle 10.30 il nuovo ufficio locale marittimo di Meta. La struttura troverà spazio al piano terra dell’edificio comunale sito al civico 67 di via del Lauro e riaprirà al pubblico dopo 18 anni, periodo durate il quale i servizi offerti dalla Guardia Costiera sono stati accentrati presso la Delegazione di spiaggia di Vico Equense. Al comando del nuovo ufficio, compreso nel Compartimento marittimo di Castellammare di Stabia, è stato designato il luogotenente Marco Caputo: proveniente dalla Capitaneria di Porto di Napoli, il comandante vanta 35 anni di servizio durante i quali ha ottenuto numerosi encomi per i risultati ottenuti e a Meta potrà avvalersi della collaborazione dei sottocapi Ciro Savasti e Mariano Cinque. Principali compiti dell’ufficio saranno salvaguardia delle vite umane in mare, prevenzione e repressione dei reati, contrasto di fenomeni di inquinamento, controllo sulla filiera della pesca, ispezioni sulle navi mercantili, gestione dei marittimi e disbrigo delle pratiche amministrative legate all’ufficio Gente di Mare.

«Dopo 18 anni restituiamo a Meta e ai metesi un fondamentale presidio di legalità – sottolinea Giuseppe Tito, sindaco del Comune di Meta – La riapertura dell’ufficio locale marittimo è in linea con i propositi di un’amministrazione comunale che nel mare e nelle attività connesse riconosce un’opportunità di sviluppo economico, salvaguardia dell’ambiente e tutela di antiche tradizioni». «L’ufficio locale marittimo di Meta offrirà maggiori garanzie per l’ordine pubblico – aggiunge il capitano di fregata Ivan Savarese, capo del Compartimento marittimo di Castellammare di Stabia – La presenza di personale appartenente al Corpo delle Capitanerie di Porto, in una cittadina priva di un presidio di altre forze dell’ordine, rappresenterà un baluardo di legalità pronto a operare in sinergia con la polizia locale».

All’inaugurazione dell’ufficio prenderanno parte il sindaco di Meta, Giuseppe Tito, il direttore marittimo della Campania, contrammiraglio Pietro Giuseppe Vella, e il capo del Compartimento marittimo di Castellammare di Stabia, capitano di fregata Ivan Savarese. A benedire i locali sarà don Francesco Guadagnuolo. Madrine dell’evento la dottoressa Maria Saturno, compagna del comandante Savarese, e la signora Nicolina Pecchia, moglie del luogotenente Caputo.

Condividi:
  • 21
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *