Interrogatorio di garanzia davanti al gip per Marco Di Lauro, notificati subito dopo l’arresto l’ordine di carcerazione per la condanna a 11 anni e due ordinanze per traffico di droga

È stato fissato per domani mattina, davanti al gip di Napoli Pietro Carola, l’interrogatorio di Marco Di Lauro, ritenuto a capo dell’omonimo clan di Secondigliano, arrestato sabato scorso poco dopo l’ora di pranzo nel quartiere Chiaiano di Napoli, dopo 14 anni di latitanza. Ad assisterlo saranno gli avvocati Carlo e Gennaro Pecoraro. Al boss sono stati notificati, in questura, a Napoli, subito dopo l’arresto, l’ordine di carcerazione per associazione di stampo mafioso e droga, accuse che gli sono valse una condanna definitiva a 11 anni e 2 mesi di reclusione, e altre due ordinanze di custodia cautelare in carcere, entrambe per associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata traffico di sostanze stupefacenti.

Condividi:
  • 4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *