Donna ingerisce 40 ovuli contenenti cocaina, arrestata all’aeroporto di Fiumicino

I Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma, al termine di un controllo operato insieme al personale dell’agenzia doganale dell’aeroscalo di Fiumicino, hanno arrestato una donna, 40enne di origine peruviane per detenzione di sostanze stupefacenti. La donna, giunta a Roma con un volo da Parigi, ha destato subito sospetti per il suo atteggiamento nervoso e, quando i Carabinieri non hanno trovato nulla nei suoi bagagli e in suo possesso, hanno deciso di approfondire gli accertamenti, accompagnandola presso il pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia. Qui, al termine di esami radiografici, si e’ scoperto che aveva ingerito vari ovuli termosaldati. Una volta espulsi, i Carabinieri hanno recuperato e sequestrato ben 40 ovuli contenenti cocaina, per un peso superiore ai 250 grammi, che aveva ingerito poco prima di giungere presso lo scalo romano. L’arrestata al termine degli accertamenti sanitari e’ stata dimessa dal pronto soccorso e portata nel carcere di Civitavecchia, a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria.

Condividi:
  • 2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *