Tangenti per ottenere autorizzazioni per le giostre ed evitare le verifiche di sicurezza delle attrazioni, arresti

Scoperto un giro di tangenti per ottenere le autorizzazioni per giostre senza aver effettuato le dovute verifiche di sicurezza delle attrazioni. Nell’inchiesta, condotta dai carabinieri di Vercelli, sono già indagate 30 persone delle quali 7 colpite da misure cautelari; tra le persone coinvolte anche funzionari ed amministratori di alcuni Comuni del Nord Italia.

Sono 70 i carabinieri impiegati in perquisizioni di studi tecnici e uffici comunali per l’acquisizione della documentazione relativa al rilascio delle certificazioni, cui si aggiunge un dispiegamento imponente di militari, impegnati nei sequestri di tutte le giostre irregolarmente certificate: in tutto quasi 1.100 sequestri distribuiti in 88 province differenti ed a carico di circa 700 operatori del settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *