METEO: irruzione gelida siberiana sui Balcani interesserà marginalmente anche l’Italia con venti di burrasca, tracollo termico e al Sud la neve a tratti fino in pianura

“L’irruzione fredda sarà accompagnata da venti anche forti di grecale, che soffieranno a partire dall’Adriatico con raffiche di oltre 70-80km/h al Centronord, anche oltre 100-120km/h al Sud, determinando un tracollo delle temperature” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “il calo termico sarà più sensibile al Sud e medio Adriatico dove si perderanno anche oltre 10°C rispetto a questi giorni, fino a 12-14°C sull’Appennino dove scenderà abbondantemente sottozero. Calo termico anche al Nord sebbene meno marcato e comunque più avvertibile su Val Padana e Prealpi: qui è attesa una sostenuta ventilazione da Est che ripulirà seppur temporaneamente l’aria stagnante e inquinata dei giorni scorsi. Si torna dunque a respirare aria d’Inverno, passando da massime di 16-18°C a massime anche sotto gli 8-10°C in particolare sulle adriatiche e al Sud”

 “L’arrivo dell’aria fredda sarà accompagnato anche da rovesci sparsi al Sud e Abruzzo, che assumeranno carattere nevoso in collina se non a tratti in pianura. Più nello specifico fiocchi a tratti in pianura e sulle coste sono attesi nella giornata di sabato su Molise, medio-alta Puglia, Basilicata, medio-alta Calabria e Sicilia tirrenica, a quote collinari su Sicilia centro-meridionale, bassa Calabria; qualche spruzzata di neve anche su Appennino campano e sull’Abruzzo, qui fino in pianura. Gli accumuli più significativi sono attesi su rilievi settentrionali della Sicilia, Sila Greca, potentino, Daunia e Appennino molisano. Sul resto della Penisola il tempo si manterrà secco. Domenica residue precipitazioni tra Calabria e Sicilia, specie ionica, ma a questo punto nevose a quote di medio-alta collina; migliora altrove con progressiva attenuazione del freddo.”

Tra le località che potranno vedere la neve segnaliamo in primis Potenza, Campobasso, Roccaraso; neve anche sulle Murge da Alberobello a Martina Franca. Fiocchi inoltre non esclusi anche in città come Sulmona, Vasto, Chieti, Termoli, Bari, Foggia, Matera, Cosenza, Avellino, nonchè su Enna, Caltanissetta, Ragusa, a tratti misti a pioggia anche a Taormina e Palermo

 “L’irruzione gelida, per quanto intensa, sarà solo una toccata e fuga. La prossima settimana infatti l’anticiclone riporterà stabilità ovunque chiudendo nuovamente i rubinetti del freddo. Le temperature torneranno così a salire sensibilmente, in particolare al Nord e Toscana dove addirittura si potranno superare i 20°C, raggiungendo temperature più consone al mese di Aprile” – concludono da 3bmeteo.com

Condividi:
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *