Maxitamponamento a causa della densa nebbia sull’A1, un morto e numerosi feriti

Maxi-tamponamento per nebbia a sud di Milano, sull’A1. Un tratto dell’autostrada tra Milano sud e Basso Lodigiano è stato chiuso. Una serie di tamponamenti, a quanto pare a causa della la fitta nebbia, hanno provocato la chiusura di più caselli autostradali anche tra Carpi (Modena) e Verona, sull’A22 del Brennero. Code e rallentamenti si segnalano e in entrambe le direzioni. Ci sarebbe almeno un morto nei diversi scontri. Ripercussioni anche sull’A4 Milano-Venezia. Polizia Stradale e mezzi di soccorso in azione. Gli incidenti sull’A1 sono avvenuti intorno al km 40. Il servizio di soccorso 118 ha disposto una maxiemergenza per soccorrere gli automobilisti coinvolti ma non si ha ancora una valutazione su persone rimaste ferite. Sulla Milano-Napoli in direzione Sud si sono formate lunghe code.

A causa della nebbia un primo incidente si è verificato al chilometro 39, nei pressi del casello di Casalpusterlengo, attorno alle 8.20, con il ferimento di un uomo di 49 anni, dieci minuti dopo un 34enne è rimasto ferito pochi chilometri più a Sud e dopo altri cinque minuti un 43enne e un’altra persona sono rimasti contusi in un terzo tamponamento avvenuto alcuni chilometri prima dello stesso casello, mentre attorno alle 9.20 si è registrata un’altra collisione tra veicoli pochi chilometri a monte del casello di Lodi.

In tutto nel maxitamponamento sono stati coinvolti una dozzina di mezzi, incluso un tir. L’autostrada è stata chiusa in entrambe le direzioni in considerazione della scarsissima visibilità in zona. Da Milano verso Sud – dove si è verificato il maxitamponamento fra Casalpusterlengo e il casello di Basso lodigiano – i veicoli vengono deviati sulla Tangenziale Est Esterna, mentre in direzione Nord, il traffico è fatto deviare sulla A21 Torino-Brescia.

Condividi:
  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *