Napoli, ambulanza del 118 costretta a parcheggiare a 300 metri dalla postazione, il posto era occupato da un’auto privata

Un’automobile privata parcheggiata nel posto riservato all’ambulanza del 118, all’esterno della postazione di emergenza di via Chiatamone a Napoli, quella per intenderci che copre buona parte degli interventi di soccorso nel centro napoletano. Gli operatori, avendo trovato il posto occupato, sono stati costretti a parcheggiare il mezzo di soccorso a 300 metri di distanza dalla sede con inevitabili ripercussioni nei tempi di intervento. A denunciare l’accaduto è l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” che ha diffuso anche la foto.

Scrive l’associazione: “E poi ci sono le persone come lui… Che se ne frega se quello è il posto riservato all’ambulanza, lui deve farsi la passeggiata con la fidanzata a via Caracciolo. Che se ne frega che quel posto ci permette di partire rapidamente per soccorrere una persona in fin di vita, tanto le botte le prendiamo noi mica lui. Questo succede a Via Chiatamone. L’ambulanza alla fine è stata parcheggiata a 300 metri dalla postazione. E ci verrebbe da dire, ironicamente: Se ci chiamate… scusate il ritardo!”.

L’associazione così conclude: “Da notare che la persona in questione ha avuto la multa (lunotto posteriore) però purtroppo l’auto è targata bulgara (per risparmiare sulla assicurazione) quindi la multa difficilmente la riceverà”.

Condividi:
  • 37
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *