Dopo la dichiarazione dello stato di emergenza di Trump per la costruzione del muro con il Messico, scatta la querela

E’ stata depositato il primo ricorso giudiziario contro la dichiarazione dello stato di emergenza da parte del presidente americano Donald Trump, alla ricerca di fondi per la costruzione del muro alla frontiera con il Messico. L’Ong ‘Public Citizen’ ha reso noto di aver avviato un’azione giudiziaria presso la Corte distrettuale di Washington per conto di tre proprietari di terreni texani e della Frontera Audobon Society, un parco nella valle dei Rio Grande. A questa azione si è associata anche la Contea di El Paso.  “Abbiamo querelato Trump per la sua finta emergenza nazionale. Se passa questo, non ci sarà più una idea condivisa su cosa sia una emergenza, su chi possa esserne colpito e di come potranno essere pretesi poteri di emergenza. Rifiutiamo di tollerare questo scivolamento verso l’autoritarismo” ha sottolineato l’Ong. Anche il governatore della California Gavin Newsom ha anticipato una querela.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *