WhatsApp, come consumare meno traffico dati. I consigli utili

Tutti usano WhatsApp. La popolare applicazione di messaggistica istantanea è tra le più scaricate al mondo per scambiare messaggi ed effettuare chiamate tramite internet, senza dover badare a minuti o sms (ormai sempre meno utilizzati). Certo, avere il supporto di una connessione dati mobile è però fondamentale per utilizzarla. Prestare attenzione a quanto traffico internet consumiamo utilizzando WhatsApp è importante per evitare di ritrovarsi con i preziosissimi giga mensili esauriti e l’App disabilitata.

Cosa fare per ridurre il consumo dei dati di WhatsApp? Prima di tutto, collegarci ovviamente a una rete Wi-Fi quando possibile. Nel caso questo non fosse praticabile, ci sono alcuni trucchi per ridurre il peso di WhatsApp sul nostro piano internet. Nell’occhio del ciclone ci sono ovviamente i download, ovvero tutte le immagini, gli audio e i video che scarichiamo o inviamo tramite la chat. Inviare via WhatsApp tanti contenuti multimediali può rivelarsi un vero e proprio cavallo di Troia in caso di pochi Giga di traffico mobile disponibili: tramite le impostazioni è possibile sia su iOS che Android spuntare le varie opzioni contenuti in ‘Utilizzo dati e archivio’. In questo modo si possono scegliere quale media scaricare immediatamente e quali, invece, bloccare, dietro richiesta di download all’utente (tramite il simbolo apposito e il relativo perso dei file indicato): foto, audio, video e documenti possono essere scaricati o via Wi-Fi o via cellulare, sempre secondo le nostre preferenze.

Anche le chiamate via WhatsApp, apparentemente gratis e prive di consumi, possono portare (se usate in modo prolungato) al rapido esaurimento dei dati mobile: meglio spuntare ‘Consumo dati ridotto’ per diminuire sensibilmente il consumo dei dati durante le chiamate effettuate sotto la rete del vostro smartphone. Occhio anche al Backup, utile per salvare conversazioni e recuperare vecchi messaggi, ma scomodo se utilizzato tramite il roaming mobile: meglio spuntare l’opzione che ne permette l’utilizzo solo via Wi-Fi (alla voce chat, selezionate Backup e per metterlo in pausa e avviarlo manualmente o nel periodo che desiderate). Chi vuole dare un taglio drastico con operatori mobile e numeri di telefono può ricorrere anche a un trucco estremo che permette di utilizzare WhatsApp anche senza Sim. In questo modo, ovviamente, si potrà non solo risolvere il problema alla radice, ma anche sfruttare l’applicazione in maniera davvero inedita.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *