Giovane tenta di suicidarsi col gas, evacuato un palazzo a Solofra (Avellino). Intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri che hanno convinto il 23enne a farlo desistere dal suo intento

Voleva suicidarsi e per mettere in atto i suoi intenti non ha esitato a mettere a rischio l’intero palazzo in cui vive. Un giovane di 23 anni di Solofra ha mandato prima un video messaggio alla madre per avvisarla delle sue intenzione, ha spiegato i motivi del suo disagio e poi ha aperto le valvole del gas barricandosi in casa. La madre ha avvisato immediatamente i carabinieri del comando provinciale di Avellino che hanno subito raggiunto il palazzo alla periferia di Solofra, avviando una trattativa con il 23enne per cercare di farlo desistere dai suoi intenti. Nel frattempo una squadra dei vigili del fuoco ha raggiunto l’edificio e ha evacuato tre famiglie che si trovavano all’interno e avevano avvertito il forte odore di gas che aveva ormai saturato tutti gli ambienti. Per evitare gesti inconsulti, i vigili del fuoco hanno staccato l’energia elettrica all’edificio e i carabinieri sono riusciti poi a convincere il giovane a farli entrare. L’appartamento era completamente invaso dal gas e una scintille sarebbe bastata a provocare una potente esplosione. I vigili del fuoco hanno provveduto ad arieggiare tutta l’abitazione e a mettere in sicurezza l’edificio. Il giovane e’ stato poi affidato alle cure dei medici.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *