Sottrae a più riprese somme di denaro fino a un totale di 43mila euro dal libretto postale di una correntista, dipendente infedele delle Poste di Cardito (Napoli) arrestato dalla Polizia di Afragola

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, personale del Commissariato di Polizia di Afragola ha dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, con la quale è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di una persona di anni 33, residente ad Arzano (Napoli), già dipendente dell’Ufficio Postale di Cardito, per il delitto di peculato. E’ infatti accusato di aver sottratto dal libretto postale di un’ignara correntista, in diverse occasioni, varie somme di danaro ivi depositate.

Le indagini hanno avuto inizio allorquando la donna, resasi conto dell’ammanco di danaro, sporgeva denuncia, esponendo i fatti di cui era rimasta vittima.

Le successive attività investigative consentivano, quindi, di ricostruire un grave quadro indiziario, avvalorato dal GIP, a carico dell’indagato. In particolare è emerso che le operazioni di prelievo erano state tutte compiute presso lo sportello del suddetto Ufficio Postale presso il quale il dipendente, prima di essere licenziato, prestava servizio proprio come sportellista.

Le somme prelevate, successivamente, erano state in parte girate su una carta postepay prepagata e per la restante parte erano finite su un libretto di deposito.

E’ stato, altresì, disposto il sequestro preventivo per equivalente della somma di euro 43.000 ovvero del profitto del reato.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.