Tensione per i genitori dei bambini trapiantati all’Ospedale dei Colli di Napoli, diffuso un comunicato dell’Azienda ospedaliera: “Nessun paziente sarà cacciato”

L’Azienda Ospedaliera dei Colli, in un comunicato, sottolinea che “i pazienti già assistiti nell’ambito di ciascuno dei percorsi di cura, restano assegnati al percorso medesimo, indipendentemente dalla loro età”. Una nota, “recapitata a tutti i soggetti interessati” e che si riferisce a “quanto dichiarato ieri dal Comitato dei genitori di bambini e adolescenti trapiantati di cuore” che, secondo l’Azienda dei Colli, “è assolutamente privo di ogni fondamento. Nessun paziente, quindi ‘sarà cacciato all’improvviso’ dal reparto di Assistenza meccanica al circolo e dei trapianti nei pazienti adolescenti e, anche per i pazienti in attesa di trapianto, è stato stabilito che, qualora si transiti in altra fascia di età nel periodo che intercorre tra la definizione di end stage e l’eventuale trapianto, si rimarrà in carico alla fascia di assegnazione, salvo che il paziente stesso non decida di voler cambiare fascia di attribuzione”.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.